difficult

LA CANDIDATA AL SETTORE BANCARIO DI BIDEN CHIEDE DI ELIMINARE TUTTI I “CONTI BANCARI PRIVATI”

la-candidata-al-settore-bancario-di-biden-chiede-di-eliminare-tutti-i-“conti-bancari-privati”

nogeoingegneria com climate change geopolitica saule omarova marxism 840x480 1

Saule Omarova, la candidata del presidente Joe Biden per diventare amministratore delegato dell’OCC (Office of the Controller of the Currency), ha chiesto durante una conferenza virtuale del 2021 di eliminare tutti i conti e depositi bancari privati.

Omarova ha parlato al Law and Political Economy  (LPE) “Legge ed Economia Politica: Democracy Beyond Neoliberalism” a marzo.

Omarova ha sostenuto nella sua relazione, “The People’s Ledger How to Democratize Money and Finance the Economy”, come fare per “ridisegnare” il sistema finanziario e rendere l’economia “più equa per tutti”.

Vorrebbe cambiare “l’equilibrio di potere pubblico-privato” e democratizzare la finanza ad un livello più sistemico.

Spiegando il suo documento, ha detto che la Federal Reserve, la banca centrale del paese, può solo usare “leve indirette per “indurre le banche private ad aumentare i loro prestiti”.

Il suo documento chiede di eliminare tutte le banche e trasferire tutti i depositi bancari ai “FedAccounts” presso la Federal Reserve.

Durante il suo discorso alla conferenza, ha detto: “Non ci saranno più conti bancari privati, e tutti i conti di deposito saranno tenuti direttamente presso la Fed”:

Omarova ha detto che la sua proposta darebbe alla Fed strumenti di politica monetaria più “proattivi”, come “helicopter money”. Ha anche ipotizzato come la Federal Reserve potrebbe “prendere soldi” dagli americani durante un periodo di inflazione.

Articolo integrale

La  candidata di Biden alla carica di controllore ha un’idea sul cambiamento climatico: Vogliamo che vadano in bancarotta

Il governatore Abbott sollecita il presidente Biden a ritirare la nomina di Omarova a controllore della valuta degli Stati Uniti

16 novembre 2021 | Austin, Texas | Comunicato stampa

Il governatore Greg Abbott ha inviato oggi una lettera per sollecitare il presidente Joe Biden a ritirare immediatamente la sua nomina di Saule Omarova a Comptroller of the Currency. Questa lettera è in risposta ai commenti passati di Omarova che esprimono ostilità verso i produttori di energia americani, compreso il desiderio che le imprese dell’industria del petrolio e del gas “falliscano”.

Né un presidente, né i suoi incaricati, dovrebbero sostenere il fallimento delle imprese americane”, si legge nella lettera. “Come governatore del più grande stato produttore di petrolio e gas negli Stati Uniti, vi chiedo di ritirare immediatamente la nomina di Saule Omarova a Comptroller of the Currency. L’ostilità della dottoressa Omarova verso il settore del petrolio e del gas e gli uomini e le donne che lavorano nell’industria la squalificano dal servire nella sua amministrazione”.

Il Comptroller of the Currency è l’amministratore dell’Office of the Comptroller of the Currency (OCC), un ufficio all’interno del Dipartimento del Tesoro degli Stati Uniti. L’OCC affida, regola e supervisiona tutte le banche nazionali e le associazioni di risparmio federali, così come le filiali federali e le agenzie di banche straniere.

Leggi la lettera del governatore https://gov.texas.gov/news/post/governor-abbott-urges-president-biden-to-withdraw-nomination-of-omarova-to-u.s-comptroller-of-the-currency

Omarova è nata nella regione del Kazakistan occidentale della Repubblica socialista sovietica kazaka, precisando in un’intervista del 2020 con Chris Hayes di aver “frequentato la scuola superiore in una piccola, minuscola città di provincia kazaka alla periferia dell’impero sovietico.”Omarova si è laureata all’Università statale di Mosca nel 1989 con la borsa di studio accademica personale Lenin. La sua tesi alla MSU è intitolata L’analisi economica di Karl Marx e la teoria della rivoluzione nel Capitale.[ Omarova si è trasferita negli Stati Uniti nel 1991, dove ha ricevuto un dottorato in scienze politiche dall’Università del Wisconsin-Madison (UW), e un Juris Doctor dalla Northwestern University Pritzker School of Law. Alla UW, Omarova ha difeso la sua tesi, The Political Economy of Oil in Post-Soviet Kazakhstan.

Come democratizzare il denaro e finanziare l’economia – SSRN

Saule T. Omarova

Università di Cornell – Facoltà di Legge

Data scritta: 20 ottobre 2020

Abstract

La crisi del COVID-19 ha sottolineato l’urgenza di digitalizzare la moneta sovrana e garantire l’accesso universale ai servizi bancari. Ha spinto due idee correlate – l’emissione di moneta digitale della banca centrale e la fornitura di conti di deposito al dettaglio da parte delle banche centrali – alla ribalta del dibattito politico pubblico. Ad oggi, tuttavia, il dibattito non ha prodotto una visione coerente di come la democratizzazione dell’accesso al denaro della banca centrale potrebbe – e dovrebbe – trasformare e democratizzare l’intero sistema finanziario. Questa mancanza di una prospettiva sistemica oscura l’enormità della sfida e diluisce la nostra capacità di affrontarla.

Questo articolo raccoglie la sfida. Offre un progetto per una ristrutturazione completa del bilancio della banca centrale come base per ridisegnare l’architettura di base della finanza moderna. Concentrandosi sul Federal Reserve System degli Stati Uniti (la Fed), l’articolo delinea una serie di riforme strutturali che ridefiniscono radicalmente il ruolo di una banca centrale come ultima piattaforma pubblica per generare, modulare e allocare le risorse finanziarie in un’economia democratica: il Registro del popolo. CONTINUA

How to Democratize Money and Finance the Economy – SSRN

IMPORTANTE!: Il materiale presente in questo sito (ove non ci siano avvisi particolari) può essere copiato e redistribuito, purché venga citata la fonte. NoGeoingegneria non si assume alcuna responsabilità per gli articoli e il materiale ripubblicato.Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

Leave a Reply