latest

L’aiuto al rito ha utilizzato il riconoscimento facciale nei negozi per quasi un decennio

l’aiuto-al-rito-ha-utilizzato-il-riconoscimento-facciale-nei-negozi-per-quasi-un-decennio

Poco più di due settimane dopo un hack senza precedenti ha portato al compromesso degli account Twitter di Bill Gates, Elon Musk, Barack Obama e altre dozzine, le autorità hanno accusato tre uomini in relazione all’incidente. La presunta “mente” è un (*******************************************) -anni di Tampa, che sarà processato da adulto. Ci sono ancora molti dettagli in sospeso su come avrebbero potuto farcela, ma i documenti del tribunale mostrano come una scia di bitcoin e indirizzi IP ha portato gli investigatori ai presunti hacker

A Garmin ransomware hack ha interrotto più di un semplice allenamento durante un’interruzione di un giorno ; i ricercatori della sicurezza lo vedono come parte di una preoccupante tendenza (“**********) della” caccia ai grandi giochi “tra i gruppi di ransomware . In altre tendenze allarmanti, gli hacker stanno irrompendo nei siti di notizie per pubblicare disinformazione attraverso i loro sistemi di gestione dei contenuti, dando loro un’aria di legittimità. E abbiamo dato un’occhiata a come l’IA ha aiutato a scoprire le barche cinesi in agguato nelle acque della Corea del Nord .

Un’indagine CABLATA ha trovato dozzine di bambini apparentemente di età inferiore a 13 streaming su Twitch, così come sconosciuti che inviano loro messaggi di chat disturbanti . Dopo aver pubblicato il nostro rapporto, Twitch ha rimosso un’opzione di ricerca che ha reso più facile trovare quei flussi per iniziare.

Ti abbiamo anche dato nove consigli a protegge meglio il tuo servizio di cloud storage di tua scelta e tuffati nel mondo di così -chiamato modelli scuri , i disegni dell’interfaccia manipolativa che affliggono così tanto il web moderno.

E c’è di più! Ogni sabato raccogliamo le storie di sicurezza e privacy che non abbiamo approfondito o riferito in modo approfondito, ma pensiamo che dovresti conoscere. Fai clic sui titoli per leggerli e stai al sicuro.

Reuters questa settimana ha pubblicato un approfondita indagine sull’uso della tecnologia di riconoscimento facciale di Rite Aid, a cui la catena di farmacie distribuì 100 negli ultimi otto anni. La tecnologia è stata installata in gran parte nei quartieri a basso reddito di New York e Los Angeles, allarmando i sostenitori delle libertà civili. Ulteriore preoccupazione era che Rite Aid esternalizzasse parte della sua tecnologia da una società con collegamenti con il governo cinese. Rite Aid ha smesso di usare il riconoscimento facciale in seguito alle richieste di Reuters, ma l’ampiezza, la concentrazione e la durata della sua implementazione sono ancora allarmanti.

La perdita stessa si è verificata due settimane fa, ma la scheda madre ha un grande tuffo nelle increspature causate dalla cosiddetta gigaleak, un insieme di codice sorgente Nintendo storico, prototipi, e-mail e altro ancora. I contenuti del gigaleak sono abbastanza convincenti da soli, ma lo sono anche le tensioni che la sua uscita ha causato, specialmente data la reputazione litigiosa di Nintendo.

Milioni di persone si affida al Tor per l’anonimato e rimane una buona scommessa per la maggior parte dei casi d’uso. Ma il ricercatore di sicurezza Neal Krawetz questa settimana ha lasciato cadere nel browser due apparenti vulnerabilità zero-day. Prevede inoltre di rivelarne altri tre, uno dei quali potrebbe rivelare gli indirizzi IP del server Tor. Krawetz ha dichiarato di essere diventato pubblico con i problemi di sicurezza perché il Progetto Tor non ha risposto quando ha cercato di segnalare i problemi in modo responsabile in passato.

Chi di noi! Questa settimana, la piattaforma di newsletter SubStack ha inviato un’email agli abbonati con un aggiornamento della sua politica sulla privacy. Sfortunatamente, per una “piccola percentuale” di utenti si è dimenticato di BCC, portando a un’apocalisse potenzialmente esplosiva. “Siamo così dispiaciuti che sia successo e siamo consapevoli dell’ironia”, ha dichiarato la compagnia in un tweet di scuse. (Aneddoticamente, le persone in quelle liste mostravano una notevole moderazione.)


Altre fantastiche storie CABLATE

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *