difficult

UNO STUDIO MOSTRA: NESSUN VIRUS È NECESSARIO PER SCATENARE IL COVID – LA PROTEINA SPIKE DA SOLA È SUFFICIENTE

uno-studio-mostra:-nessun-virus-e-necessario-per-scatenare-il-covid-–-la-proteina-spike-da-sola-e-sufficiente

Un vero colpo! Nuovo studio peer-reviewed conferma: Non c’è bisogno di nessun virus per ammalarsi di SARS-CoV-2!

Uno studio assolutamente pionieristico, ripreso nota bene in un articolo del Frankfurter Rundschau, conferma che NESSUN VIRUS è necessario per contrarre la SARS-CoV-2:

Nel nuovo studio, i ricercatori: all’interno hanno creato uno “pseudovirus” circondato da proteine spike del patogeno Sars-CoV-2, ma che non contiene alcun virus reale. L’esposizione a questo pseudovirus ha causato danni ai polmoni e alle arterie negli esperimenti sugli animali. Questo proverebbe che la proteina spike da sola è sufficiente a causare la malattia, hanno concluso i ricercatori. Dopo l’infezione, i campioni di tessuto hanno mostrato un’infiammazione nelle cellule endoteliali che rivestono le pareti delle arterie polmonari. Il team di ricerca ha anche esaminato in laboratorio come le cellule endoteliali sane che rivestono le arterie si sono comportate dopo il contatto con la proteina spike. Anche qui, le cellule sono state danneggiate – tra l’altro, dal contatto tra la proteina spike e il recettore ACE2.

Questo studio, che è stato pubblicato sulla rivista peer-reviewed dell’American Heart Association, solleva due questioni fondamentali che sono costantemente ignorate nella discussione ufficiale:

1. i “vaccini” mRNA che istruiscono le cellule del corpo a produrre proteine spike possono causare la malattia di Covid?

2. il Covid è davvero un’infezione virale o piuttosto dovuta ad altre cause?

Se la sola proteina spike è sufficiente a causare la malattia, allora teoricamente tutte le persone che hanno ricevuto l’iniezione di mRNA possono contrarre la SARS-CoV-2 e non è che non siano stati ancora registrati infortuni da vaccino. Solo negli Stati Uniti, più di mezzo milione di lesioni da vaccino sono state confermate dall’inizio della campagna di vaccinazione mRNA, di cui più di 9.000 sono state fatali e solo il 36% è guarito. (cfr. National Vaccine Information Center – ndr dati da aggiornare) …

Per comprendere meglio la questione delle vere cause della malattia di Covid, è imperativo capire che la teoria del virus è finora basata solo su un modello di virus. La figura seguente, tratta dalla rivista Nature, illustra quanto i virologi siano lontani dall’isolare un virus. Articolo completo 

Quindi, se i cosiddetti vaccini mRNA inducono le cellule a produrre la stessa proteina spike che causa il danno effettivo, questi prodotti non sono altamente pericolosi?  Qualcuno ha cercato di rispondere, ma in modo decisamente poco convincente.

In seguito la traduzione dell’articolo sulla Frankfurter Rundschau

La proteina Spike da sola è sufficiente a scatenare il covid – i vasi sanguigni in particolare subiscono danni

…Molte persone pensano che sia una malattia respiratoria, ma in realtà è una malattia vascolare”, dice il professor Uri Manor, coautore dello studio, “Questo potrebbe spiegare perché alcune persone hanno ictus e perché alcune persone hanno problemi in altre parti del corpo”. La similarità dei disturbi: Tutti hanno cause vascolari”. “Malattie vascolari” è il termine con cui i medici chiamano le malattie che colpiscono i vasi sanguigni. Fino ad ora, non si sapeva come esattamente i coronavirus attaccano il sistema vascolare. I ricercatori intorno a Shyy sono stati in grado di dimostrare che è la proteina spike a contribuire al danno delle cellule endoteliali vascolari.

La proteina Spike da sola è sufficiente a innescare il covid.
Nel nuovo studio, i ricercatori hanno creato uno “pseudovirus” circondato dalle proteine spike del patogeno Sars-CoV-2, che però non contiene un vero virus. L’esposizione a questo pseudovirus ha causato danni ai polmoni e alle arterie negli esperimenti sugli animali. Questo proverebbe che la proteina spike da sola è sufficiente a causare la malattia, hanno concluso i ricercatori. Dopo l’infezione, i campioni di tessuto hanno mostrato un’infiammazione nelle cellule endoteliali che rivestono le pareti delle arterie polmonari. Il team di ricerca ha anche esaminato in laboratorio come le cellule endoteliali sane che rivestono le arterie si sono comportate dopo il contatto con la proteina spike. Anche qui, le cellule hanno subito danni – in parte a causa del contatto tra la proteina spike e il recettore ACE2.



“Se si rimuovono le capacità di replicazione del virus, esso ha ancora un importante effetto dannoso sulle cellule vascolari semplicemente a causa della sua capacità di legarsi a questo recettore ACE2, il recettore della proteina S, che ora è noto grazie a Covid”, dice Manor nel comunicato stampa del Salk Institute for Biological Studies e aggiunge: “Ulteriori studi con proteine spike mutanti forniranno anche nuove conoscenze sull’infettività e la gravità dei virus Sars-CoV-2 mutanti”.

Altre fonti: https://www.helmholtz.de/glossar/glossar-detail/spike-protein/

Per saperne di più : “Wird das Immunsystem überfahren“: Deutsche Forscher finden Erklärung für Corona-Blutgerinnsel – und neuen Therapie-Ansatz.”( ‘Il sistema immunitario viene investito’: I ricercatori tedeschi trovano una spiegazione per i coaguli di sangue a corona – e un nuovo approccio terapeutico.)

Traduzione a cura di Nogeoingegneria

FONTE https://www.fr.de/ratgeber/gesundheit/corona-virusaufbau-spike-protein-beguenstigt-gefaesskrankheiten-schlaganfall-ausloesen-90567462.html

PERICOLO DA PROTEINA SPIKE – LA PROTEINA SPIKE È LA “CHIAVE”

ABBIAMO FATTO UN GROSSO ERRORE” CON IL VACCINO COVID-19

CORONAVIRUS BREVETTATO ILLEGALMENTE NEL 2003 – IN SEGUITO DENOMINATO ALFA, BETA, GAMMA, DELTA….

Nel 2017 Moderna descrive il suo nuovo vaccino come “un sistema operativo per computer 

Scienziato capo Moderna: “L’MRNA è una terapia dell’informazione. Stiamo effettivamente hackerando il software della vita” (2017)

Secondo i factchecker sarebbe una affermazione fuori contesto.

Vedete un po’ voi.

Tal Zaks, Ex direttore medico, Moderna Inc aveva sottolineato che nel 2017 la sua azienda stava lavorando a un vaccino che non si sarebbe comportato come nessun vaccino precedente mai creato.

Zaks “lascerà l’azienda alla fine di settembre” dopo sei anni alla biotech. Moderna ha tranquillamente annunciato la sua uscita vicino alla fine dei suoi dati finanziari di questa mattina, che si sono concentrati molto sui suoi sforzi di produzione potenziati per il suo vaccino mRNA COVID-19, così come le nuove prove contro le varianti e per l’uso nei bambini. 

Zaks ha guadagnato decine di milioni di dollari dall’inizio della pandemia l’anno scorso, secondo le limature con la SEC, vendendo regolarmente azioni che sono consentite dalle regole della SEC e lo hanno visto fare circa $1 milione a settimana. Vedi qui

Scienziato capo Moderna: “L’MRNA è una terapia dell’informazione. Stiamo effettivamente hackerando il software della vita” (2017)

IMPORTANTE!: Il materiale presente in questo sito (ove non ci siano avvisi particolari) può essere copiato e redistribuito, purché venga citata la fonte. NoGeoingegneria non si assume alcuna responsabilità per gli articoli e il materiale ripubblicato.Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità. Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n. 62 del 7.03.2001.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *